martedì 1 ottobre 2013

StreetFOODlovers, la partenza. Oggi parliamo di.. Emilia Romagna!


E' iniziato tutto un po' per gioco, a metà agosto, parlando con Benedetta di alcuni recenti fatti. Ma tanto gioco non era perchè le idee per questo progetto erano tangibili e noi... motivatissime!
Il tempo di organizzarci un attimo, di parlare con Vale, che da tempo ormai fa parte del trio, di raccogliere le idee, di strutturare la cosa come più ci piaceva. Sì, perchè questo progetto nasce, prima di tutto, dal nostro amore per la cucina e per il cibo di strada. Penso ormai tantissime volte di essermi prodigata a raccontare della meraviglia di consumare un piatto in un luogo suggestivo, magari su una gradinata di una chiesa o, perchè no, su una scogliera al tramonto. Di aver parlato tantissime volte della convivialità e della bellezza di un pasto informale, consumato con semplicità e la semplice voglia di condividere. Ma anche della bellezza di scoprire i sapori dei luoghi di visita, quelli più caserecci e « poveri ».
E' passato un po' di tempo da quando il progetto è stato pensato, anche perchè volevamo partisse dall'autunno, quando rimettersi ai fornelli è un piacere.

Questo è StreetFOODlovers. Il piacere di condividere e il piacere di cucinare, con un occhio importante alla regionalità dei « piatti » che mensilmente proporremo.

Ecco le regole:

  • Il primo di ogni mese verrà pubblicata la ricetta della raccolta. Questo mese inizieremo a dare il tema noi, Emiliano-Romagnole. Ad ogni « turno » avremo due-tre special guest della stessa regione che ci proporranno, ognuna, un post sul loro street food regionale. Che consisterà in un piccolo racconto, una ricetta, e qualche menzione di « locali » dove poterlo consumare.
  • Chi vorrà partecipare potrà decidere di riprendere la ricetta sreet food come viene proposta o farne selle varianti (senza lo stravolgimento, entro parametri che saranno dati di volta in volta).
  • Ci sarà poi la possibilità di partecipare con un contributo. Ovvero con una ricetta, diversa da quella proposta, ma sempre inerente alla regione del mese, corredata da un breve racconto che la spiega o un piccolo aneddoto che la riguarda (ad esempio se parliamo dell'Emilia Romagna, potrete decidere di portarci lo gnocco fritto, che in questa sede non abbiamo proposto).
  • Il numero di ricette per partecipare è illimitato. E si può partecipare con una ricetta già pubblicata a patto che sia ripubblicata.
  • Per partecipare basta lasciare un commento a questo post con il link, esporre il banner nel post della ricetta e nella sezione apposta del blog, entrambi con rimando a questa pagina.
  • Alla fine verrà creata una raccolta con tutte le ricette, scaricabile gratuitamente. Pensiamo che questo possa essere un bel modo per scambiarci i nostri saperi e stimolarci a vicenda.
  • Delle ricette proposte tre saranno menzionate. Le menzioni saranno rispettivamente: la ricetta più sfiziosa, la fotografia più accattivante, il racconto più curioso. La fotografia diventerà la copertina della raccolta, il racconto la nostra pagina di apertura, la ricetta la prima della lista. Per queste menzioni ci impegnamo noi: Valentina (in particolare per la ricetta), Benedetta (in particolare per la fotografia), Claudia (in particolare per il racconto), aiutate dalle special guest del mese.
  • Il 25 del mese alla mezzanotte si chiuderà insindacabilmente la raccolta e il 28 usciranno le menzioni speciali.

    Ed eccolo qua, il nostro banner! (Disegnato da Valentina!)

    E dopo la parte noiosetta delle regole, le ricette, dell'Emilia Romagna, di questo mese sono:

    Il crescione classico e alle erbe di Claudia e Valentina (per la Romagna)

La piadina di Claudia e Valentina per la Romagna


La piadina di Benedetta per la Romagna.



Le tigelle di Valentina per la Romagna


Tra i contributi che si possono aggiungere alla nostra raccolta dell'Emilia Romagna ne elenchiamo qualcuno:
- Lo gnocco fritto Modenese (o torta fritta piacentina)
- Il pesce fritto in cono della riviera
- ...

Ci teniamo a ricordare che la raccolta è regionale, quindi ci piacerebbe evitare il più possibile quei cibi di strada che ormai sono nell'immaginario di tutta l'Italia (come ad esempio il gelato o la pizza al taglio).

Per le varianti da fare su crescioni e tigelle, la libertà è massima nel ripieno (stupiteci!) ma c'è anche la possibilità di cambiare l'impasto variando le farine, e la parte "untuosa" (lo strutto può essere sostituito con l'olio). La cosa importante è che ci presentiate un crescione (o una piadina) e una tigella, che siano tali nella forma e che abbiano un ripieno.

Buona sfida a tutti!  

24 commenti:

  1. bellissima idea! il banner poi e'tanto carino!!!
    a presto bea

    RispondiElimina
  2. Ma questo progetto quanto è bello...mi devo mettere all'opera e pensare!!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao ho inserito il tuo contest nel mio elenco di CONTEST ADVISOR http://torsolo-di-mela.blogspot.it/p/contest-advisor.html Spero non ti dispiaccia; anzi se vuoi tener d'occhio gli aggiornamenti ai vari contest, preleva il banner e avvisami quando avrai altre sfide!!!!! CIAO ^_^

    RispondiElimina
  4. Wowwwww! Inutile dire che mi piacerebbe partecipare, farò il possibile! Brave ragazze, un grande in bocca al lupo! Il banner è davvero bello :) <3 Un abbraccione :**

    RispondiElimina
  5. Brave ragazze!! Non so se sia l'iPad ma ho dei problemi nella visualizzazione della pagina...
    Il progetto mi piace un sacco ma non ho ben capito la nostra interazione...dobbiamo fare un post entro fine mese con un cibo da strada tipico della nostra zona?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo mese un post su un cibo di strada dell'Emilia Romagna! Si può anche semplicemente reinterpretare la piadina!
      Smuack

      Elimina
  6. BELLLLLLLLLLLLLLLLISSIMO questo angolo !! Non lo conoscevo ancora bacioni a tutte e tre!

    RispondiElimina
  7. ciao, spero che il mio contributo per la raccolta di ricette vada bene! grazie Giusi http://www.giuliamaria.it/blog/2013/04/07/piadina-con-olio-di-oliva/

    RispondiElimina
  8. Brava. Per me il crescione e' zucca-patata, ma tant'e'. In generale, 'sta fissa per i piatti della tradizione un po' mi ha stancato, ma se aiuta a difenderci dal diffondersi delle gelatine di rucola, delle vellutate di fave e delle riduzioni di aceto balsamico, e' sicuramente cosa buona e giusta.

    RispondiElimina
  9. Ciao! Vi posso proporre anche qualche ripieno sfizioso senza che io abbia fatto la piadina con le mie manine (vergogna!)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OK, alora vi propongo queste:
      http://unpinguinoincucina.blogspot.it/2013/01/piadina-coppa-scamorza-e-albicocche.html
      http://unpinguinoincucina.blogspot.it/2012/10/al-romagnolo-non-far-sapere.html
      http://unpinguinoincucina.blogspot.it/2013/10/rotolino-con-tacchino-spinacino-e.html
      Spero che vadano bene e soprattutto che vi piacciano! :)

      Elimina
  10. Parteciperò presto! Bellissima idea ragazze, adoro la cucina regionale. Al mio matrimonio ho voluto piatti realizzati con i prodotti dei presidi slowfood delle regioni limitrofe!!!
    www.pestopartenzavia.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. mi piace questo blog che parla di cibi di strada che io adoro, in più avendo mia mamma romagnola la piadina e il crescione fanno parte della mia infanzia vi seguo buon anno insieme e che tante belle iniziative abbiano inizio ;)

    RispondiElimina
  12. ma non è possibile iscriversi tra i vs followers???

    RispondiElimina
  13. ciao!
    se posso partecipo con la mia piadina all'olio evo, naturalmente con la Nutella!
    http://unmuffinperdue.blogspot.it/2014/01/mani-in-pasta-1-la-piadina.html

    RispondiElimina
  14. questo blog non sembra più attivo...giusto??

    RispondiElimina
  15. Ciao. Può interessare il nostro contest? ;-)
    http://www.golosometro.it/foodblogger-contest/

    RispondiElimina
  16. This Bengals Heritage Banner hangs vertically, is 32x8 inches, and is a high quality embroidered banner. It is perfect for hanging in your den, sports room, or office. The Bengals Heritage Banner is made of thick wool and offers quality embroidered historical insignias, dates, and lettering. Our NFL Heritage Banner richly displays the history of team logos along with dates up to the current logo.Kansas City Chiefs banners
    Los Angeles Dodgers banners usa
    Miami Dolphins banners nfl sports flags

    RispondiElimina
  17. Il nuovo maglia di casa Roma 16-17 introduce un design sobrio. Realizzato da Nike e non con eventuali loghi degli sponsor per il momento, la maglia della Roma 2016-17 è stato rilasciato il 6 luglio 2016.anna maglie shop,
    maglie calcio outletnuove maglia calcio serie a maglia AC milan online

    RispondiElimina
  18. Venta las nueva camiseta futbol barata 2016-2017,camiseta seleccional, comprar Real Madrid,Barcelona,Chelsea,Manchester City ,mujer,nino con la buena calidad y mejor precio en la camisetas Sevilla baratas
    camisetas Real Madrid
    camisetas Valencia Camisetas de futbol baratas

    RispondiElimina